Remerciements

Seuelment disponible en italien, c'est vrai, mais traduire les remerciements en français aurait pris trop de temps! Désolé ;)


Grazie a Hector, pilota di Medellín, per i consigli dati prima del nostro voletto a San Felix.

Grazie ai bus colombiani, che aiutano la conservazione del corpo offrendoti un viaggio in una cella frigorifera.

Grazie ai colori flashy di tutti i chinchorro wayúu che abbiamo visto...ma uno con colori normali no?

Grazie a Stuart, pilota e kitesurfer scozzese per le chiacchierate costruttive sulle nostre discipline sportive preferite.

Grazie a Martín e Luis detto Lucio, della scuola di kite surfing di Cabo de la Vela.

Grazie ai mezzi di trasporto della Guajira, che definirei particolarmente “rustici”.

Grazia a Laura, la mia prima passeggera biposto (la bionda svedese per intenderci).

Grazie a Jule e Sebastian, per averci dato speranze per i voli a Bucaramanga.

Grazie a Hector, pilota di Bogotá. Non ci siamo incontrati di persona ma é stato molto disponibile online.

Grazie ai colombiani, per la loro gentilezza e disponibilità.

Grazie a León e Mabel, per l’accoglienza a Bogotá e i numerosi consigli dati.

Grazie alla LAN, che ci ha accompagnato durante tutti i voli interni effettuati finora.

Grazie al cambio “in nero” di Buenos Aires, che fa si che l’Argentina diventi improvvisamente più economica.

Grazie al gruppo di giovincelli francesi, per averci consigliato il carnivale di Encarnación in Paraguay.

Grazie ai timbri argentini, che ci hanno quasi riempito il passaporto.

Grazie ai piloti di Florianopolis, per l’accoglienza e i bei voli a Praia Mole.

Grazie ai bus cileni, i migliori del Sudamerica per qualità, comfort, puntalità e prezzo.

Grazie alle guide che ci hanno accompagnato fino in cima al Vulcano Villarrica.

Grazie a Elisabeth e Eric, dell’ostello Wohlenberg di Pucón, per la calorosa accoglienza.

Grazie a Ernesto, pilota di parapendio, per le indicazioni fornite riguardante il sito di volo di Bariloche.

Grazie a Melina e Luciano, per averci riportato a Bariloche dalla Colonia Suiza nella loro auto quasi d’epoca.

Grazie a Juan, parapendista di El Bolsón che ci ha dato una mano per volare dal Cerro Piltriquitrón.

Grazie a Ayelén e Teo per la loro grande ospitalità, e anche grazie a loro che El Bolsón c'é piaciuto così tanto.

Grazie a Pablo, un simpaticissimo ragazzo di Puerto Madryn (ancora CouchSurfing), con il quale abbiamo passato davvero dei bei momenti insieme.

Grazie a Marcos e Erica, i nostri amici di CouchSurfing di El Calafate, per gli innumerevoli consigli dati e la bella compagnia.

Grazie all'inflazione argentina, che fa duplicare i prezzi ogni anno e che ci complica non poco le cose.

Grazie alle offerte "Last Minute" di Navimag, senza le quali non avremmo potuto apprezzare la bellezza dei fiordi della Patagonia.

Grazie a Gonzalo e Itzel, i nostri compagni di cabina, per i bei momenti passati insieme.

Grazie a Loreto (di nuovo), per i numerosi consigli dati sia per quanto riguarda i siti di volo cileni che per le destinazioni turistiche del suo bel paese.

Grazie a Victor, la prima persona che ci ha preso in autostop in Sudamerica.

Grazie ai numerosi piloti di parapendio conosciuti a Iquique, fra cui Olivier, Benoît, Loreto, Matthias e Oliver.

Grazie a Domingo, l'autista e guida che ci ha accompagnato durante il nostro viaggio attraverso il Salar de Uyuni e le lagune dell'Altipiano boliviano.

Grazie a Juan Carlos, di CouchSurfing, per l'ottima cena, l'ospitalità e le belle chiacchierate...senza dimenticare "Il rumore misterioso" ;)

Grazie ad Edgar, istruttore di parapendio che ci ha portati a fare due voletti sull'altipiano boliviano, con decollo a 4200 metri sul livello del mare.

Grazie ad Ana, di CouchSurfing, per averci mostrato la sua città e per averci portato in un ristorante con cucina tipica boliviana.

Grazie ad Aurelio, la nostra guida nell'Amazzonia boliviana. Una fonte inesauribile di conoscenza.

Grazie a Miguel, di CouchSurfing, la prima persona che ci ha ospitato a casa sua durante questo viaggio in Sudamerica.

Grazie al mate de coca, che ci sta già aiutando a sopportare la carenza d'ossigeno dei ~4000m di La Paz

Grazie alla mia famiglia (Majocchi), ed in particolare a mia mamma, per l'eccellente organizzazione dell'aperitivo post-tesi.

Grazie a Roberto e Fiorenza per averci aiutato con il trasloco.

Grazie a Gianni per averci permesso di stoccare le nostre cose in cantina in attesa del nostro ritorno.

Grazie a Carlo e Giulia che ricomprando la nostra macchina fotografica ci permetteranno di fare dei bei video.

Grazie alla mia famiglia (Moresi) che mi ha sempre sostenuto nelle mie scelte. Vi voglio tanto bene.

Grazie a Géraldine et Emilie pour les magnifiques moments passés ensemble (bien sûr sans oublier Gregg). Vous allez me manquer.

Grazie a toutes mes collègues de la maternité des HUG, on forme une excellente équipe sur qui on peut compter. Ca fait plaisir de savoir qu’à mon retour vous seriez toujours là.

Grazie a Evelyne, Joëlle, Béa, Fabia, Lorena et à toutes les autres personnes qui nous ont conseillé des endroits à visiter.

Grazie a tutti i miei oramai ex colleghi del laboratorio di biotecnologia molecolare. É stato bello lavorare con voi!