Journal de bord
Nos aventures en parapente!

En italien, c'est vrai, mais les vidéos et les images parlent d'elles même!

Bilancio Finale
Posted by Stefano - 18/02/2016

É giunta l'ora di effettuare un bilancio globale delle due settimane. Diciamo che in Messico le condizioni di volo non erano all'altezza delle aspettative anche se la permanenza a Valle de Bravo e la gente conosciuta sul posto hanno bilanciato la meteo sfavorevole, rendendo comunque il soggiorno globalmente positivo. Resta comunque un po' di rammarico per aver scelto la peggior settimana per venir quaggiù, anche se pare che pure le settimane precedenti non siano state proprio memorabili! La seconda settimana invece quella sì che é stata memorabile! Ho volato tutti i giorni e 5 giorni su 6 le condizioni mi hanno permesso di fare un bel po' di distanza! Basta pensare che in 6 giorni ho messo insieme più di 500 km, una media di oltre 80 km a volo! Bellissimo! Spero proprio di riavere l'occasione di ripetere un viaggio simile...vorrei dare una secondo chance a Valle de Bravo e allo stesso tempo non vedo l'ora di poter tornare in Colombia!

Roldanillo
Posted by Stefano - 07/02/2016

Tornare in Colombia 3 anni dopo il nostro viaggio in Sudamerica é certamente speciale. La Colombia é probabilmente il Paese che più ci é piaciuto! La gente così accogliente, i paesaggi così diversi, la vita così colorata...non c'é nulla che non ci sia piaciuto in Colombia! Roldanillo poi é un posto a cui sono associati un sacco di bei ricordi (giusto per citarne uno in tema parapendio: il mio record in biposto di 65 km!). In sé non c'é molto da dire, la settimana é stata praticamente perfetta! Condizioni di volo ottime 5 giorni su 6 e un sacco di ore di volo e chilometri. Rispetto a tre anni fa ci sono molti più piloti e il piccolo decollo di "El Pico" é sempre stra-pieno, ma una volta in volo il posto é uno spettacolo e non mi stancherò mai di ripeterlo: andate in Colombia, che sia per turismo normale o turismo volante non resterete delusi!

Roldanillo La Valle del Cauca Belle condizioni di volo A Zarzal La Chiva, la navetta con cui si sale al decollo In volo quasi fra le nuvole Bugalagrande, dove sono atterrato dopo 128 km =) Ogni tanto il decollo si presenta cosi la mattina Nebbia nebbia e ancora nebbia Ma poi si vola lo stesso! Guardate quanti piloti in attesa di partire
Ultimi giorni a Valle de Bravo
Posted by Stefano - 29/01/2016

Dopo la giornata di vento forte di mercoledì, Eolo si é infine calmato. Tuttavia, sparito il vento, ecco di ritorno le nuvole d'altitudine che filtrano il sole! Giovedì era comunque volabile, anche se ancora una volta le condizioni in volo erano ben lontane da quelle sperate.

Giovedi, oggi sembra buono... La zona del decollo vista dal cielo Il vulcano "Nevado de Toluca" Il Penon visto dal cielo

Venerdì invece il cielo era talmente coperto che pure gli uccelli se ne stavano tranquilli a terra. Noi parapendisti, dopo quasi 2 ore de parawaiting e stufi marci d'aspettare il sole, alla fine ci siamo lanciati per una memorabile planata fino alla pianura sottostante il decollo. 15 Minuti di calma piatta dove il vario ha appena appena osato fare bip bip un paio di volte. Vabbé, io ne ho approfittato per farmi un selfie in volo col Peñon sulla sfondo.

Venerdi cielo coperto completamente...calma piatta al decollo Un Selfie durante la planata verso la zone di atterraggio La pianura che corrisponde alla zona di atterraggio ufficiale, per quando non si parte in cross Ecco dove bisogna atterrare quando le termiche non ci sono E ancora lui, il Penon. Prospettiva inedita questa...infatti non ero mai atterrato qui

Visto il rientro particolarmente anticipato ho colto l'occasione per fare un po' il turista in città: le varie chiese, viuzze nelle quali non ero mai stato, foto ad alcune auto (guardate un po' con che mezzi girano i poliziotti messicani...nemmeno in Svizzera hanno dei veicoli così!), e così via. E per finire in compagnia una belle cena sempre con i piloti di Seattle. Domani sveglia presto e giornata in viaggio. Destinazione? Roldanillo, Colombia!

Una bella giornata di sole...
Posted by Stefano - 27/01/2016

Oggi bella giornata di sole! Non c'é nemmeno una nuvola. Perfetto per volare? No! Troppo vento! Se già ieri il vento era forte, oggi lo é ancor di più, al punto da scoraggiare la maggior parte dei piloti (e quelli che ci hanno provato se ne sono pentiti). Dunque via ad un programma alternativo. Con un gruppo di parapendisti americani (di Seattle) siamo andati a fare una piccola escursione su di un monte dove in questa stagione si riuniscono milioni di farfalle. Si tratta delle famose farfalle migratorie "monarca", quelle che partono dal Canada e vengono a svernare quaggiù in Messico (Su Wikipedia trovate più dettagli se vi interessa). La giornata era ideale visto che queste farfalle volano solo quando c'é il sole e non fa troppo freddo.

Man mano che ci avvicinavamo alla cima vedevamo più farfalle, ma solo in cima ci siamo resi conto di quante ce ne fossero. Alberi interi coperti di farfalle e un'infinità di "puntini" arancioni che svolazzavano da tutte le parti. Ce n'erano talmente tante che bisognava fare attenzione a dove si mettevano i piedi altrimenti si rischiava di schiacciarne alcune! E facendo un po' di silenzio si riusciva persino a sentire lo sbattere delle ali!

Resoconto di metà settimana
Posted by Stefano - 26/01/2016

Sono oramai a metà del mio soggiorno in Messico. Dopo il primo volo a La Torre nei giorni seguenti mi sono sempre alzato di buon'ora (sempre fuso orario sballato) per andare a volare da El Peñon. Ammetto che dopo 3 giorni non sono ancora riuscito ad "inquadrare" il posto: il primo giorno termiche deboli a causa di una copertura nuvolosa abbastanza estesa ma che spingevano in modo più o meno costante fino a 3700m. Mi sono accontentato di un ritorno a Valle de Bravo per un totale di una ventina abbondante di chilometri e col senno di poi avrei dovuto fare di più!

Il cielo di questa domenica Ecco il famoso Peñon, quella specie di dente sullo sfondo Sulla via del ritorno a Valle de Bravo Ecco arrivato!

Il secondo giorno giornata più soleggiata, attività termica più marcata al decollo, però poi in volo ho avuto l'impressione che si trattasse solo di bolle mega potenti difficili da "girare" e che per di più non andavano oltre i 3000m. Ero comunque ben partito per un giro più lungo di quello del primo giorno salvo poi trovarmi in una zona poco simpatica (zero atterraggi a portata di mano, solo alberi) e con la "nuvola di Fantozzi" a coprirmi il sole e di conseguenza a bloccarmi le termiche...vabbé sono riuscito ad uscirne dopo una buona mezz'ora di combattimento ma ho però gettato la spugna poco dopo...

Il cielo di lunedi Panorama dal decollo E ancora lui in questa foto di mercoledi

E il terzo giorno condizioni ancora diverse: mega nuvoloso, base cumulo abbastanza alta (3400) e termiche comunque sane nonostante il vento da SW abbastanza forte. Per la prima volta in vita mia ho toccato i 70 km/h in parapendio (~38 km/h é la velocità del mio parapendio in aria ferma, dunque vento a >30 km/h)! Alla fine ancora un volo relativamente corto, ma vabbé, ogni giorno scopro una zona diversa, magari prima della fine della settimana riesco a farmi un bel voletto più lungo, anche se le previsioni meteo non promettono granché per i prossimi giorni!

Valle de Bravo, il primo giorno
Posted by Stefano - 24/01/2016

Sono le 5:30 di mattina ed il gallo canta a squarciagola ma non importa, sono già sveglio da almeno mezz'ora. Colpa delle 7 ore di fuso orario che separano l'amata Svizzera da Valle de Bravo, Messico, la prima delle due tappe di questa mia vacanza 100% parapendio!
Ieri ho effettuato un primo volo dal decollo di "La Torre", appena sopra la cittadina e da cui tutti i biposto partono per far volare i turisti. Dopo 24h di viaggio non ho infatti osato andare al famoso decollo di "El Peñon", da cui si decolla per fare km. Ho così passato un'oretta in volo in condizioni tranquille...giusto quello di cui avevo bisogno per ritrovare il feeling con la vela!

La vista dal decollo di La Torre E la zona di decollo vista dal cielo Il centro di Valle de Bravo La grande chiesa e la piazza principale Aterraggio a bordo lago...in quel mini spazio ;)

Poi, una volta atterrato a bordo lago, sulla piccola linguetta di prato disponibile, mi sono reso conto che da lì a poco sarebbero dovuti arrivare i piloti che partecipavano alle finali della coppa del mondo di parapendio. Sapevo infatti che era in corso l'ultima tappa di queste finali, ma non pensavo di vedermeli sbucare così d'un colpo. Nel giro di pochi minuti uno stormo di parapendii ha infatti riempito il cielo sopra Valle de Bravo e poi uno ad uno sono atterrati pure loro lì a bordo lago. Bello bello! La sera sono pure andato ad assistere alla cerimonia di chiusura della manifestazione con le premiazioni. Il vincitore? Uno svizzero: Stefan Wyss! Bravo!

I piloti in gara Il cielo di colora... ...e poi uno ad uno atterrano Premiazione per le donne E quella per gli uomini
Volo di Capodanno
Posted by Stefano - 01/01/2016

Per iniziare bene l'anno e cominciare subito con il buon proposito di fare più esercizio fisico, approfittando anche della bella giornata quasi primaverile, sono salito a piedi alla vetta del Monte Generoso pertendo però da Bellavista. Dunque un Hike & Fly abbastanza soft, con soli 500 metri di dislivello coperti in un'ora giusta giusta.

Panorama dalla Vetta Lago di Lugano con Ponte-Diga e San Salvatore sullo sfondo Mare di nebbia Uno sguardo alla vetta prima di scendere nella foschia Selfie :)

Bello però planare dalla vetto verso la pianura sommersa dalla foschia!

E per finire come sempre la traccia di camminata (rosso) e volo (arancione) con anche un tentativo mal riuscito di scrivere 2016 in volo appena prima d'atterrare!

Hike&Fly alla Dôle
Posted by Stefano - 01/11/2015

Gran bella giornata autunnale oggi, con un tempo perfetto per un po' di sport ed in particolare un bel hike&fly. Scelgo "La Dôle" con la sua cupola dei controllori del traffico aereo in vetta come destinazione per oggi. Lascio l'auto alla stazione di Trélex, villaggio in pianura ai piedi della catena del Giura e prendo il treno per St. Cergue, da cui inizio la mia ascesa a piedi. Due ore dopo e 650 metri più in alto arrivo alla vetta. Qualcuno vola già. Mi preparo e via, veleggio di fronte ai numerosi trekkers che hanno pure loro raggiunto la cima.

La Dole E la cupola dei controllori aerei che si trova in vetta La vista dalla vetta, qualcuno vola gia Un po di soaring in vetta finche il vento lo permetteva Il mare di "nebbia"....il famoso "stratus"

Il vento però gira, lotto un po' per resistere comunque ma alla fine devo desistere e mi dirigo verso la pianura, solo che ho perso troppa altitudine e non ho più sufficiente altezza per riuscire a raggiungerla senza rischiare di finire in un albero. Decido allora di atterrare a metà strada in un campo erboso. Ripiego il materiale e mi dirigo verso il decollo della Barillette, un decollo a "metà strada": dopo essere salito con molto sforzo non avevo alcuna intenzione di scendere a piedi! Trovo così questo piccolo spiazzo per decollare, preparo il materiale e via, una bella planata fino in pianura, con il mare di nebbia che non si é ancora richiuso completamente.

Il secondo decollo La piana ancora parzialmente coperta dallo stratus Il volo in pianura Il villaggio dove ho lasciato l'auto Atterrato! Stanco ma felice! :)

Atterro in un campo a due passi dalla stazione dove ho lasciato la macchina questa mattina, stanco ma felice: una bella sgroppata, bei panorami, due bei voletti e tanto sole!

E prima di chiudere anche la traccia, con in rosso la parte fatta a piedi e in arancione i due voletti.

Un intenso fine settimana ;)
Posted by Stefano - 13/08/2012

Un intenso fine settimana quello appena concluso, che mi ha visto prima collegare Wispile (Gstaad) a Rennaz (Villeneuve), e poi raggiungere la truppa della scuola Equilibre per un volo hike&fly dal "Lac d'Antème" ai piedi dei "Dents de Midi" in compagnia di Patty e Yarick! Ma andiamo con ordine!

Sabato mattina partiamo con un bel gruppetto di piloti per Gstaad. Non c'é un piano preciso, anche perché le previsioni non sono così fenomenali. Una volta decollati, nonostante quasi tutti puntino verso Interlaken, io mi dirigo piano piano verso ovest. Passo Les Diablerets, m'avvicino a Leysin, e piano piano comincio ad intravedere il lago Lemano.

2 orette e mezza di volo e mi ritrovo ad atterrare al "solito" atterraggio di Villeneuve, con la differenza che questa volta sono partito mooolti chilometri più a est!

Vista l'ora riesco anche ad organizzarmi per raggiungere assieme alla Patty la truppa di Janot. Il programma prevede la risalita a piedi fino al Lac d'Antème, fondue (o altro) in compagnia, notte sotto le stelle (in più é il periodo delle stelle cadenti) e poi volo mattutino per scendere di nuovo a valle. Beh, tutto perfetto, anche se il volo mattutino in biposto si é rivelato più stressante del previsto...ma questi sono dettagli insignificanti, visto che nell'insieme é stato un fantastico fine settimana!

Les Dents de Midi Lac d'Anteme, tramonto L'accappamento Il lago la mattina presto In volo
Da Verbier a Zinal in parapendio...con vista mozzafiato sulle Alpi
Posted by Stefano - 05/08/2012

1° Agosto, festa nazionale svizzera, c'é il sole, non si lavora, decidiamo d'andare a Verbier per volare e liberarci un po' la testa dallo stress e dai casini del dottorato (questo vale per me, ma vabbé). La meteo dava vento da sud-ovest in altitudine, passaggio di nuvole d'altitudine anche spesse nel pomeriggio e un rischio basso di temporali. Nonostante ciò decolliamo con l'idea di fare solo un giro della vallata, svolazzando un po' qua e un po' la, per poi atterrare all'atterraggio ufficiale ai piedi della cabinovia. Solo che a un certo punto sono rientrato nella famosa termica di Verbier che mi ha propulso a 3900m di quota, una cosa pazzesca...e una volta lì...beh...sono partito verso est col vento da sud-ovest in poppa ;)

Passa una vallata, passane un'altra, finalmente arrivo in un posto conosciuto! Sono nella Val d'Anniviers! Riconosco Zinal! Wow ;) Decido d'atterrare lì, ma mentre attraverso l'ultima vallata ho una visione....vedo il famosissimo tortino ai mirtilli dell'hotel Weisshorn dove quando possono i parapendisti atterrano appositamente vicino l'hotel per gustarlo...l'unico problema é che non so dove si trova sto hotel...

Dopo aver percorso in lungo e in largo la vallata alla ricerca di sto hotel desisto...meglio evitare d'atterrare al posto sbagliato col rischio di non riuscire a ripartire...dunque niente, mi dirigo nuovamente verso Zinal dove atterro dopo 54 km e 3h di volo =)

Anche oggi si sarebbe potuto fare di più ma fa niente, sono comunque soddisfatto di questo bel volo! E per avere un'idea del panorama che si ha quando si é a 3900m non vi resta che guardare il video del volo:

Older news
1 2 3 >